Le ricette con cui possiamo assaporare le castagne sono molte.Potete sbizzarrirvi all’infinito. Partiamo dai classici piatti caratteristici, tipici di Canistro, fino ad arrivare a ricette più sofisticate.

Tradizionali cotture delle castagne

CALDARROSTE (casciole)
Ingredienti: 1 kg di castagne non troppo grandi.
Preparazione: incidere la buccia delle castagne e deporle nell’apposita padella bucherellata. Mettere sul fuoco e girare i frutti continuamente scuotendoli ritmicamente. All’inizio il fuoco deve essere meno vivo per permettere una buona cottura, mentre alla fine occorre per qualche minuto, attivare una fiamma più evidente per bruciare le bucce.
A cottura ultimata versare le caldarroste in un sacco e avvolgere il tutto in una coperta di lana. Lasciare riposare il tutto per almeno 20 minuti e quindi consumare con accompagnamento di vino.

CASTAGNE LESSE (vallani)
Dosi per 4 persone:
1 kg di castagne, una foglia d’alloro.
Preparazione:
mettete le castagne in una grossa pentola, coprite abbondantemente d’acqua. Da quando l’acqua alza il bollore calcolate quaranta minuti di cottura, un’ora se si tratta di castagne molto grosse. Ora, potete mangiarli come frutto oppure usarli per altre preparazioni. È molto importante lasciarli nella loro acqua, prelevandoli uno ad uno per sbucciarli.

CASTAGNE LESSE SBUCCIATE (remonne)

Preparazione:

Sbucciate le castagne e metterle a cuocere in una pentola piena d’acqua.La cottura deve durare all’incirca un’ora.Aggiungete un pò di sale e alloro

I Primi

RISOTTO CON LE CASTAGNE
Dosi per 4 persone:
300 g di castagne lessate con un rametto di rosmarino, 350 g di riso, 150 g di salsiccia, panna, 1 litro circa di brodo vegetale, 1 cipolla, olio, sale, pepe.
Preparazione:
sbucciate le castagne, tenetene da parte la metà scegliendo le più belle e passate le altre. In una larga padella fate appassite in olio la cipolla affettata finemente, quando ha preso colore unite il riso, fatelo tostare, aggiungete il passato di castagne, fate insaporire per qualche minuto, portate a cottura il riso aggiungendo il brodo bollente. In un pentolino fate saltare con poco olio le salsicce spellate e spezzettate, unite le castagne intere, quando il riso è cotto servitelo e guarnitelo con il soffritto di salsiccia e castagne intere e servite bollente.

I Secondi

FILETTO ALLE CASTAGNE
Dosi per 4 persone:
4 fette di filetto spesse un paio di centimetri, 300 g di castagne lessate con una foglia d’alloro, 100 g di pancetta in una fetta sola, 1 bicchierino di brandy, 1 dl brodo o latte bollente, 1 piccola cipolla, 1 spicchio d’aglio, olio, sale, pepe.
Preparazione:
sbucciate le castagne . Dopo di che tagliare la pancetta a dadini piccoli, rosolatela con la cipolla tagliata final e lo spicchio d’aglio che poi toglierete, e poco olio. quando è diventata trasparente e croccante, non secca, unite il brandy, il brodo, sale e pepe, le castagne e lasciate sobbollire pian piano per una decina di minuti, mescolando delicatamente. Cuocete il filetto secondo il vostro gusto, più o meno cotto, mettetelo nella padella delle castagne, cuocete per un altro paio di minuti, servite bollente.

I Dolci

TRONCHETTO AI MARRONI
Dosi per 4 persone:
750 g di grossi marroni, 130 g cioccolato di copertura fondente, 125 g di zucchero, 150 g di burro, olio di mandorle, zucchero al velo.
Preparazione:
lessate i marroni come indicato nella ricetta specifica, sbucciateli e riduceteli in purea. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato con un cucchiaio d’acqua, fuori dal fuoco incorporate il burro sbattendo bene, unite lo zucchero e infine la purea di castagne amalgamando perfettamente. Ungete con olio di mandorle un foglio di alluminio, versatevi il composto, fatene un grosso salame che chiuderete nella carta stessa. Tenete in frigorifero fino al momento di servire, mettetelo sul piatto di portata, rigatelo con i rebbi di una forchetta, spolveratelo di zucchero al velo e servite

MONTE BIANCO
Dosi per 4 persone:
1 kg di castagne, rosmarino, latte, 200 g di zucchero, 200 g di panna, 1 bustina di vanillina, rhum, marrons glacé per guarnire.
Preparazione:
lessate i marroni con il rosmarino come indicato nella ricetta di base, spellateli e poneteli in una casseruola con lo zucchero, la vanillina, un bicchierino di rhum e qualche cucchiaio di latte. Fateli cuocere per un quarto d’ora finché il liquido si è asciugato e passate con lo schiacciapatate raccogliendo la purea a piramide in un piatto da dolci. Montate densamente la panna e quando le castagne sono ben fredde distribuite a cucchiaiate la panna sul monticello di marroni, decorate la base con i marrons glacé e servite.

MARMELLATA DI CASTAGNE
Dosi per 2 vasetti:
500 g marroni, mezzo bicchiere di latte, 300 g di zucchero, vanillina.
Preparazione:
togliete la buccia alle castagne e lessatele in abbondante acqua bollente. Dopo quaranta minuti scolatele e togliete la pellicina, mettete in una casseruola con il latte, schiacciate bene, la consistenza deve essere sostenuta, lasciate asciugare bene sul fuoco, poi passate tutto allo schiacciapatate. Mettete lo zucchero in una casseruola, inumiditelo con poca acqua e fatelo sciogliere bene. Quando incomincerà a prendere colore toglietelo dal fuoco e fatelo cadere a filo sulla purea di castagne, mentre mescolerete energicamente. Lavorate bene la purea aggiungendo la vanillina, non preoccupatevi se sembra liquida, versatela nei vasetti. Quando sarà fredda coprite con un dischetto di carta pergamena bagnata in alcol da liquori e chiudete i vasetti ermeticamente

CRESPELLE AI MARRONI
Dosi per 4 persone:
2 uova, 2 cucchiai di farina bianca, 1 bicchiere di latte, 300 g di marrons glacé a pezzi, burro, rhum, zucchero, sale.
Preparazione:
diluite la farina con il latte, sciogliendo bene perché non ci siano grumi, sbattete le uova con un pizzichino di sale e unite i due miscugli mescolando accuratamente. Con la pastella preparate 8 crespelle sottili in un padellino antiaderente che ungerete leggermente di burro. Schiacciate i marroni, divideteli nelle crespelle, piegatele a metà e di nuovo a metà così da avere dei triangoli che metterete in una pirofila leggermente unta di burro. Spruzzatele con il rhum, spolveratele zucchero e mettetele sotto il grill a caramellare per qualche minuto.